Un tango italiano per la caduta del comunismo: Tango rosso di Sergio Endrigo

Il Partito Comunista italiano è stato interprete con la Democrazia Cristiana di tutta la storia che va dalla fine della guerra agli anni ’90. Gli uomini politici di quegli anni erano capaci, preparati, abili, chissòa forse perchè si erano formati durante la guerra. Pensando al PC il pensiero corre subito a Enrico Berlinguer, segretario generale del partito  comunista dal 17 marzo 1972 al 11 giugno 1984. La storia passa, le idee cambiano, il comunismo italiano è diventato Partido Democratico della Sinistra, con Achille Occhetto, il Muro di Berlino è caduto nel 1989 e l’Unione Sovietica nel 1991. Gli intellettuali italiani erano sorpresi, samarriti. In quel contesto sociale nasce Tango rosso, scritto da

Sergio Endrigo e  da sua moglie  Maria Giulia Bartolocci (Plumrose), una canzone che descrive il senso di smarrimento di quegli anni. Il tango é stato cantato da Sergio Endrigo e da Max Manfredi, figlio di Nino Manfredi. Al giorno d’oggi nessuno se ne ricorda, è stato dimenticato per questo pensiamo di ricordarlo.

Sergio Endrigo era famoso per l’Arca di Noè, Io che amo solo te, Canzone e dopo 8 anni dalla sua morte, 2005, ha ricevuto nel 2013 l’ Oscar postumo per aver composto con il musicista Luis Bacalov la colonna sonora del film Il Postino ( di Michael Redford con Massimo Troisi)

Edda Cinarelli

Tango Rosso

E adesso cosa fare/ E desso dove andare/ In che cosa sperare/  E l’uomo nuovo dov’è / Si è perduto nella steppa/  E non tornera mai più / Un’idea strozzata dalla burocrazia / Da sgangherati piani quinquennali / Ma che malinconia/ Quando muore un’utopia / Altre rivoluzioni /Altre primavere verranno/ Chissà dove chissà quando/ E adesso cosa fare/  E adesso dove andare/ Non ci resta che Batman/  E un tango da cantare/  Non c’è più il PCI non c’è più il PCI /Il PCI non c’è più non c’è più il PCI/  Il PCI non c’è più non c’è più il PCI /E adesso cosa fare?/ C’è un nome da cambiare/  Per che santo votare/  E la pazienza dov’è / Una volta si diceva/  Ha da veni baffo/ Come un lungo sogno che il giorno porta via/  E chi ha il coraggio di rinfacciare un sogno/ Ma che malinconia / Quando muore un’utopia/ Altre generazioni /Altre avventure verranno/ Chissà come chissà quando/ E adesso cosa fare/ E adesso dove andare/ Non ci resta che Batman/ E un tango da cantare/  Non c’è più il PCI non c’è il PCI/  Il PCI non c’è più non c’è più il PCI/ l PCI non c’è più non c’è più il PCI/