Solidarietà che unisce, successo della cena del Patronato Italiano

E’ stata una bella serata, in cui tra tanta gente, gli italiani dimostrano che quando c’è bisogno del loro aiuto scendono in campo.

La sera del 14 novembre, si è svolta nell’Hotel Panamericano Solidarietà che unisce, una cena di beneficenza, organizzata dal Patronato Italiano e dall’Hotel Panamericano con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia e del Consolato Generale d’Italia in Buenos Aires, volta a ricavare fondi per ottimizzare il lavoro del Patronato Italiano. Teresa Castado, ambasciatore italiano in Argentina, è stata madrina della serata mentre Roberto Baccanelli, presidente del Patronato Italiano, ha ricoperto il ruolo di padrone di casa, assecondato in ogni momento dal console generale Riccardo Smimmo. Per l’occasione, alcuni tra i principali chef italiani di Buenos Aires, riuniti in BACI, Buenos Aires Chef Italiani, hanno cucinato in modo gratuito un menù “tricolore, che ha condotto i commensali in un ideale percorso culinario attraverso l’Italia.

Gli chef erano: Mauro Crivellin di “Mauro.it”, Federico Scoppa di “Core”; Alberto Giordano di “Ike Milano”, Leonardo Fumarola di “L’Adesso”, Paolo Spertino di “Renatto”, Maurizio De Rosa di la “Pizzeria San Paolo”, Pedro Picciau di “Italpast”, Roberto Ottini di ” “Altracosa viandas”, Donato De Santis di “Cucina Paradiso. I presenti erano più di 300 ed il ricavato è stato di 450mila pesos. I commensali erano presidenti, vice presidenti, membri del consiglio direttivo d’imprese e di associazioni culturali, artisti, giornalisti, alcuni politici italiani, mossi tutti dal desiderio di aiutare il Patronato e il prossimo in senso più generale. Impossibile fare il nome di tutti, per questo ricordiamo: Franco Livini, presidente di Pirelli Neumaticos S.A.I.C., Cristiano Rattazzi CEO di AFCgroup Argentina, Luigi Pallaro presidente onorario della Camera di Commercio Italiana in Argentina, gli imprenditori Arturo Curatola ed Eugenio Sangregorio, Sebastian Impelluso, presidente del Circolo Italiano.

Ha presentato Veronica Varano. Dopo i saluti di benvenuto è stato trasmesso un video sulla storia e l’attività del Patronato, realizzato da Francesco Vernata.

L’imitatore Ariel Tarico ha aggiunto una nota di divertimento imitando personaggi famosi dell’attualità argentina. La cornice elegante, la cena squisita, l’organizzazione impeccabile hanno determinato il successo dell’iniziativa.

Il Patronato Italiano è nato nel 1877 con il fine di aiutare gli immigrati italiani. Con il tempo si è dedicato a sostenere i connazionali che non hanno fatto l’America. In questo momento riceve un contributo dallo Stato Italiano, apporto veramente risicato se si tiene in considerazione il fine del Patronato, e un aiuto considerevole da un imprenditore, denominato X, ma il denaro non è mai sufficiente se si tiene in considerazione il fine dell’Istituzione che dà alimenti, vestiti, assistenza sociale e medica, in questo momento sostiene circa 235 persone, ma le richieste sono in aumento.

Edda Cinarelli