Si vota a settembre

Con 158 voti a favore, nessun contrario e nessuna astensione, il Senato questa mattina ha approvato la questione di fiducia posta dal Governo sul decreto-elezioni, che diventa quindi legge. A settembre, dunque, si voterà, in un’unica giornata, per le amministrative e il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, appuntamenti rinviati a causa del coronavirus.

Un percorso accidentato, quello del decreto, su cui il Senato aveva già votato la fiducia ieri; il voto, però, è stato annullato per mancanza del numero legale e ripetuto questa mattina.

Il testo che ha approvato il Senato è quello ratificato dalla Camera, dunque il decreto – che scadeva oggi – diventa legge.

Le elezioni, dunque, si terranno domenica 20 settembre. Per il referendum confermativo sul taglio dei parlamentari – che, tra l’altro, riduce da 18 a 12 gli eletti all’estero – gli italiani nel mondo voteranno per corrispondenza. (aise)

Fonte https://aise.it/lavori-parlamentari/s%C3%AC-del-senato-al-decreto-elezioni-si-vota-a-settembre/146792/1