Merlo a Buenos Aires visita la comunità e i laureati italoargentini

Ricardo Merlo ha fatto visita, sabato 7 dicembre, prima all’Università di Buenos Aires, per la conclusione del corso del Centro Alti Studi italo-argentino per giovani dirigenti delle istituzioni italiane, poi ha assistito al Concerto di Natale 2019, nel Teatro Coliseo di Buenos Aires.

“Ho consegnato a una cinquantina di laureati, giunti a Buenos Aires da tutta l’Argentina, il diploma del Centro presieduto dal dottor Claudio Zin e che dipende dall’Università di Buenos Aires”, ha raccontato Merlo.

La cerimonia si è tenuta nella facoltà di Scienze Economiche dell’Università della capitale argentina. Presenti all’evento, tra gli altri, Dario Signorini, presidente Intercomites Argentina, e Pietro Paolo Proto in rappresentanza dell’Ambasciatore d’Italia in Argentina, oltre alle autorità dell’università.

“A tutti i giovani incontrati oggi – ha detto ancora Merlo a conclusione dell’evento – faccio i miei migliori auguri. Abbiamo tanto bisogno dell’intelligenza, della passione, dell’entusiasmo e della freschezza delle nuove generazioni. Un grande in bocca al lupo per tutto”.

Sabato, in serata, il Sottosegretario è intervenuto al Teatro Coliseo di Buenos Aires, davanti a una platea di oltre due mila persone, riunite per il Concerto di Natale. Merlo, durante il suo intervento, ha fatto riferimento al lavoro svolto durante tutti gli ultimi dodici mesi, ha parlato dei risultati positivi ottenuti con il lavoro dedicato a potenziare la rete consolare e ha annunciato per il 2020 importanti progetti a favore degli italiani nel mondo.

Il senatore ha colto l’occasione per salutare il Console Generale a Buenos Aires, Riccardo Smimmo, che ha da poco concluso il suo mandato nella capitale argentina, ringraziandolo per il lavoro svolto durante tutti questi anni. Poi Merlo ha dato il benvenuto al nuovo Console Generale, Marco Petacco, augurandogli in bocca al lupo.

Merlo non ha mancato di sottolineare anche l’importanza della fortissima collettività italiana in Argentina, Paese dell’America Latina che ormai conta con oltre un milione di persone con il passaporto italiano in tasca. (aise)