“Lucio Fontana. Los orígenes” a Rosario

Il Museo Municipal de Bellas Artes Juan B. Castagnino di Rosario, Santa Fe, in Argentina ospiterà per un mese, dal 21 luglio al 21 agosto, la mostra “Lucio Fontana. Los Orígenes”, a cura di Valentina Spata e Chiara Barbato.

“Lucio Fontana. Los Orígenes” gode del patrocino del MiBAC Ministero per i beni e le attività culturali ed è realizzata dalla Società Dante Alighieri in collaborazione con il Comitato della Dante di Rosario, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione – CSAC Università di Parma e il Museo Municipal de Bellas Artes Juan B. Castagnino. La mostra è inoltre posta sotto l’Alto Patronato del presidente della Repubblica nell’ambito dell’83º Congresso internazionale della Società Dante Alighieri dal titolo “Italia, Argentina, mondo: l’italiano ci unisce” e del Forum ICE Italia–Argentina “Cult & Tech”, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero dello Sviluppo Economico e di ICE-Agenzia.

A Rosario una selezione di oltre 60 disegni, datati tra la fine degli anni Trenta e la fine degli anni Cinquanta, provenienti dal Centro Studi e Archivio della Comunicazione (CSAC) dell’Università di Parma – alcuni mai esposti al pubblico -, e un nucleo di sculture giovanili della collezione permanente del Museo Juan B. Castagnino di Rosario ricostruiscono per la prima volta gli anni meno noti della carriera artistica del maestro, quelli della sua formazione, e creano un percorso-simbolo del profondo legame culturale che unisce Italia e Argentina.

Il racconto delle origini attraverso i disegni è completato da una ricca galleria fotografica, concessa dall’archivio storico della Fondazione Lucio Fontana di Milano e da un itinerario alla scoperta dei luoghi di Fontana a Rosario: tra questi la sede della Dante Alighieri, che custodisce due busti attribuiti a Lucio e a suo padre Luigi. (aise)