“La politica di Oliverio segna un precedente per tutti gli italiani del mondo”

Presente alla Consulta Regionale dei Calabresi nel mondo, il senatore Adriano Cario: “La politica di Oliverio segna un precedente per tutti gli italiani del mondo. La Regione ci offre l’opportunità di dimostrare il nostro valore”.

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha dato inizio alla Consulta Regionale dei calabresi nel mondo, composta dai 52 consultori, esperti, relatori e diversi rappresentanti istituzionali svolta lunedì e martedì, nelle sale della Cittadella a Catanzaro.

“Abbiamo rilanciato la Consulta – ha avviato il presidente della Regione – percorrendo una strada diversa, approvando una legge che attribuisce all’organismo non solo funzioni consultive ma soprattutto propositive”.

Tra i consultori sono stati presenti rappresentando la comunità calabrese in Argentina, Julio Croci, Presidente di FACA; Francesco Rotundo, Presidente del COMITES di Morón; Antonio Ferraiuolo Perri, Presidente dell’Associazione Calabrese di Buenos Aires; Olga la Rosa di Mar del Plata.

“Questo rilancio proposto dal Presidente Oliverio è senza dubbio una nuova opportunità”. Dunque, deve essere accompagnata col lavoro, lo sforzo, la creatività e il compromesso di tutti noi calabresi all’estero”.
Sono stati anche presenti l’On. Mario Borghese, che seppur non sia di origine calabrese è già pratticamente stato adottato grazie alla straordinaria realzione che ha saputo costruire con la Regione Calabria e i suoi dirigenti nella sua esperienza parlamentare, e gli esponenti più importanti delle associazioni e federazioni calabresi dell’Uruguay e del Brasile e di tutto in mondo.

“Da una parte personale è stato particolarmente emozionante condividere la Consulta insieme alle federazioni calabresi del Brasile e l’Uruguay perchè sono state fondate con l’impulso di mio padre Gaetano, chiunque salutavo me lo ricordava”.

Le iniziative aggiunte con lo scopo di consolidare il rapporto con le comunità Calabresi all’estero e la Regione, sono davvero numerose e innovative, soprattutto riguardanti alla struttura turistica sempre in espanzione.

“Il fatto che la Regione ci guardi come una risorsa sulla quale investire per svilupparsi è tutto quanto stiamo insistendo da anni con l’amministrazione nazionale con tutti gli italiani all’estero. Significa un cambio di paradigma che potrebbe cambiare il rapporto dell’Italia con i suoi connazionali”.

Senatore Adriano Cario

Galería de imágenes