La Costituzione compie 70 anni

Compie 70 anni la Costituzione Italiana: il 27 dicembre 1947 Enrico De Nicola, Umberto Terracini e Alcide De Gasperi firmarono la Costituzione della Repubblica Italiana che entrerà in vigore il 1° gennaio 1948.

In 139 articoli e 18 disposizioni transitorie e finali, la Carta – legge fondamentale dello stato – fu approvata dalla Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947.

Di un anno fa l’ultimo tentativo di modificarla, come il referendum del 4 dicembre: dal 47 ad oggi ha subito 15 revisioni ad opera di altrettante leggi costituzionali. Tra queste, due riguardano, come noto, gli italiani all’estero: la legge costituzionale 17 gennaio 2000, n. 1 (in vigore dal 4 febbraio 2000) “Modifica dell’articolo 48 della Costituzione concernente l’istituzione della circoscrizione Estero per l’esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all’estero” e la Legge costituzionale 23 gennaio 2001, n. 1 (in vigore dall’8 febbraio 2001) “Modifiche agli articoli 56 e 57 della Costituzione concernenti il numero dei deputati e senatori in rappresentanza degli italiani all’estero” (a disciplinare il voto sarà invece la legge ordinaria 459/2001, nota come Legge Tremaglia).

L’anniversario della firma verrà celebrato oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani: la Sala della Costituzione, in cui avvenne lo storico atto, si apre agli italiani con una cerimonia, l’esposizione di documenti dell’epoca e la proiezione di un video appositamente realizzato dal Senato.

Sarà proprio il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a dare il via all’iniziativa alle 17, ricordando la firma della Carta Costituzionale a pochi passi dalla stessa scrivania su cui avvenne lo storico atto, ricoperta da un drappo rosso identico a quello che la rivestiva settant’anni fa. Accanto, la celebre foto – forse la più importante della storia repubblicana – che ritrae il Capo dello Stato Enrico De Nicola che appone la propria firma e in piedi, ai due lati, il Presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi, il Guardasigilli Giuseppe Grassi e il Presidente dell’Assemblea Costituente Umberto Terracini.

Nell’adiacente Salone degli Specchi verrà allestita una mostra di documenti storici e saranno esposti il Foglio Filatelico e le monete realizzate dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la ricorrenza. In particolare, la moneta da 5 euro per collezionisti che riporta, su un lato, l’immagine centrale del soffitto della Sala Maccari, a Palazzo Madama, che simboleggia l’Italia trionfante.

Nell’occasione saranno presentate le pubblicazioni curate dal Senato della Repubblica: la traduzione in 7 lingue del testo vigente (inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese e arabo), l’edizione della Costituzione italiana in sistema Braille e l’ebook “La storia della nostra Costituzione” che offre una sintesi dell’elaborazione del testo durante i lavori dell’Assemblea Costituente e delle modifiche apportate nel tempo.

Infine, sarà proiettato il video realizzato dal Senato, dal titolo “Di sani principi”, con la collaborazione di protagonisti italiani dello sport, dell’università, della scienza, dell’arte e della cultura nati il 27 dicembre.
L’esposizione in Sala della Costituzione e nel Salone degli Specchi sarà visitabile dal pubblico anche il 28 e 29 dicembre dalle 10 alle 18, con ingresso libero da Via della Dogana Vecchia 29. (aise)