Iniziative di promozione linguistica e culturale dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires

Con l’iniziativa #Istitutonline l’Istituto di Cultura di Buenos Aires prosegue la sua azione di promozione linguistica e culturale durante la pandemia, che in Argentina ha costretto alla sospensione delle attivita’ presenziali fin dallo scorso 20 marzo. Oltre a ridiffondere iniziative e contenuti resi disponibili dagli Uffici centrali e da varie altre istituzioni, sono state sviluppate iniziative originali, concepite per essere fruite in modalita’ digitale da una platea potenzialmente molto ampia di pubblico, e qui di seguito brevemente illustrate:

1. Lectura Dantis: il tradizionale appuntamento con la Divina Commedia e’ stato il primo ciclo a passare in modalita’ online con un incontro introduttivo realizzato in occasione del DanteDi’ lo scorso 25 marzo. Ad oggi il ciclo, che si svolge via webinar a cadenza settimanale, ha registrato un totale di 1900 presenze live e un totale di 2500 visualizzazioni delle registrazioni sul canale YouTube dell’Istituto.

2. Ciclo Al cinema: il ciclo dedicato al cinema contemporaneo italiano, realizzato in collaborazione con i distributori locali, e’ ripartito in modalita’ online dal 9 aprile portando avanti una proiezione a settimana e registrando ad oggi un totale di oltre 2400 spettatori. Inoltre, in occasione della terza edizione di “Fare Cinema”, questo Istituto ha lanciato, congiuntamente al Consolato Generale di Rosario, un’edizione speciale del ciclo – “Al cinema! Edizione speciale Buenos Aires-Rosario” – che prevede la proiezioni di 6 film dal 18 giugno al 28 luglio. Il primo streaming ha registrato oltre 4.000 visualizzazioni.

3. Ciclo “Novelle per un anno”: il ciclo si e’ concluso lo scorso mercoledi’ con il decimo incontro della serie, a cui ha preso parte anche Jorge Telerman, Direttore Generale del Complesso Teatrale di Buenos Aires, dove lo scorso anno si era tenuta la maratona pirendelliana Kaos Pirandello a cura dello stesso drammaturgo, regista ed attore Vincenzo Pirrotta. (Totale spettatori live: 1100; totale visualizzazioni youtube e facebook: oltre 5500).

4. Ciclo Quadrante Sud. Nuove rotte letterarie Italia-Argentina: in questo ambito sono stati realizzati due incontri, rispettivamente con la poetessa Maria Borio, in collaborazione con il Consolato Generale di Rosario (5 giugno), e con la scrittrice Claudia Durastanti (18 giugno), finalista del Premio Strega 2019 con il libro “La Straniera” e nostra invitata alla Fiera del Libro di Buenos Aires, che avrebbe dovuto svolgersi ad aprile e che come tutti gli altri grandi eventi culturali e’ stata rinviata al 2021. Ad animare la conversazione con la scrittrice insieme alla scrivente sono stati invitati altri due membri della giuria del Premio Strega che ha sede presso questo Istituto dal 2018. I due incontri hanno registrato un totale di 132 spettatori live e di oltre 600 visualizzazioni su YouTube.

5. Puente Cultural Italia-Buenos Aires: l’iniziativa e’ nata dalla riflessione congiunta con il Ministero di Cultura di questa citta” al fine di consentire la continuita’ dell’interscambio tra le istituzioni culturali e gli artisti dei due Paesi. In questo ambito il 18 maggio scorso l’Istituto ha promosso un incontro in teleconferenza tra l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno e il Ministro di Cultura di Buenos Aires Enrique Avogadro, a cui ha preso parte, oltre la sottoscritta, anche la Presidente dell’Orchestra Verdi di Milano Ambra Redaelli. L’incontro ha preceduto il lancio sulla piattaforma online “Cultura en casa” della citta’ di Buenos Aires del concerto “Le stagioni del mondo” dell’orchestra Verdi di Milano, con cui si e’ inaugurata la presenza di contenuti culturali italiani sulla grande piattaforma culturale della citta’. Il focus sulla citta’ di Milano seguira’ nelle prossime settimane con la diffusione sulla stessa piattaforma dello spettacolo “Le voci di dentro” (2014) di Eduardo De Filippo, con la regia teatrale di Toni Servillo e la regia televisiva di Paolo Sorrentino, messo a disposizione dal Piccolo Teatro di Milano, e tradotto e sottotitolato a cura di questo Istituto. Nel frattempo, lo scorso 21 giugno e’ stato presentato alle ore 20 il secondo contenuto italiano su “Cultura en casa”, ovvero l’opera Zelmira, produzione del Rossini Opera Festival, sottotitolata in spagnolo. In totale questi due contenuti italiani hanno registrato oltre 13mila visualizzazioni.

6. Lo stesso 21 giugno, alle ore 18, e’ andato in onda il concerto di Tosca, che ha registrato un totale di 26000 visualizzazioni sui canali delle istituzioni del Sistema Italia coinvolte. L’evento ha sancito il rilancio del ciclo ITALIAXXI, l’importante progetto di rivitalizzazione della presenza scenica italiana in Argentina, ideato e prodotto dal teatro Coliseo e da questo Istituto con il sostegno del MIBACT.

7. Sempre nell’ambito del ciclo Italia XXI, in collaborazione con la Fondazione Emilia Romagna Teatro e la Compagnia Pippo Delbono, gia’ invitata a partecipare al Festival Internazionale di Buenos Aires lo scorso gennaio con l’opera La gioia, sono state tradotte e sottotitolate in spagnolo quattro creazioni del drammaturgo (“Questo buio feroce”; “Dopo la battaglia”; “Orchidee” e “Vangelo”) che a cadenza settimanale dal 6 al 30 di giugno vengono proposte online attraverso la piattaforma dell’ERT. La collaborazione con ERT andra’ avanti nei prossimi mesi con un’operazione analoga di traduzione e sottotitolatura della creazione teatrale di Antonio Latella “Santa Estasi”, articolata in otto episodi, che verranno offerti online dal prossimo mese di agosto.

8. Il 25 giugno e’ stato presentato l’evento di lancio del progetto “Fellini, il mito. Omaggio al grande maestro nell’anno del centenario della sua nascita”, ideato e realizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, il Museo Nacional de Arte Decorativo (MNAD), il Centro Italo-Argentino di Alti Studi (CIAAE) dell’UBA, la Facolta’ di archittettura, design e urbanismo dell’UBA (FADU), la Fundacion Cinemateca Argentina, con il patrocinio dell’Ambasciata. L’evento, realizzato con un collegamento in diretta dal canale youtube dell’Istituto, con i rappresentanti delle istituzioni coinvolte: Donatella Cannova (Direttrice Istituto Italiano di Cultura); Sen. Dott. Caudio Zin (Direttore CIAAE-UBA);Arch. Martin Marcos (Direttore Museo Nacional de Arte Decorativo); Prof. Arch. Guillermo Cabrera (Decano Facultad de Arquitectura, Diseo y Urbanismo de la UBA); Marcela Casinelli (Presidente Fundacion Cinemateca Argentina), ha presentato le varie iniziative che nei prossimi mesi saranno dedicate alle celebrazioni felliniane: proiezione di film e di documentari, conferenze, mostra Fellini nel mondo (marzo 2021) e i due concorsi riservati agli studenti della UBA per la produzione di una affiche e di un video ispirati al cineasta italiano. AI vincitori dei concorsi andranno in premio due biglietti aerei A/R dall’Italia, offerti rispettivamente da questo Istituto e dall’IILA. L’evento di lancio ha registrato finora piu’ di 3000 visualizzazioni, con una media di oltre 200 spettatori collegati dal vivo sulle reti Youtube e Facebook. La versione restaurata del film La Dolce Vita, sottotitolato in spagnolo, con cui hanno avuto inizio le attivita’ del progetto, sara’ visibile fino al 29 giugno, ed e’ prevedibile un alto numero di visualizzazioni.

9. Tra i progetti in corso di realizzazione si segnalano i seguenti: a) il concerto dal vivo dalla Casa del Jazz di Roma, dove si esibiranno i musicisti Javier Girotto e Vince Abbracciante. Prodotto da questo Istituto in collaborazione con lo storico locale romano, il concerto che verra’ trasmesso in streaming sui canali dell’Istituto il prossimo 12 luglio sara’ l’occasione per riavviare il ciclo musicale Vivacissimo di questo Istituto, che per il terzo anno consecutivo presenta musicisti italiani di fama e giovani talenti in cerca di esperienze internazionali; b) “Immaginario del Novecento”, in collaborazione con il Teatro Stabile di Catania. Nato da uno scambio di idee con Laura Sicignano, direttrice dell’ente, il progetto prevede la drammatizzazione di nove racconti di nove autori italiani del Novecento, interpretati sul palcoscenico del teatro da altrettanti attori dello Stabile di Catania, con direzione teatrale e televisiva di Nicola Alberto Orofino. I video, sottotitolati in spagnolo, a cura di questo Istituto, saranno trasmessi dalle reti di questo Istituto e del teatro di Catania, preceduti da un evento di lancio nel mese di agosto; c) collaborazione con la BIM – Bienal de Imagen en movimiento di Buenos Aires, con la partecipazione di Studio Azzurro, che attraverso una serie di video creati per l’occasione fara’ parte di un progetto online di scambio con altri artisti internazionali e argentini. Durante la prima settimana di ottobre, Studio Azzurro offrira’ una conferenza e partecipera’ ad un incontro virtuale insieme ad altri partecipanti del progetto.

10. In totale, dal suo lancio ad oggi, l’iniziativa #Istitutonline ha raggiuto oltre 12mila spettatori (partecipanti agli eventi live) e ha superato le 28mila visualizzazioni delle riproposizioni dei propri contenuti sui canali dell’Istituto.

11. Per quanto riguarda i corsi di lingua, dal 1 aprile essi si svolgono in modalita’ online. Per consentire una rapida conversione della didattica in modalita’ a distanza, sono state organizzate giornate di formazione per i docenti, volte a chiarire le funzionalita’ della piattaforma digitale, e si sono moltiplicati i contatti con gli studenti per incoraggiarli a seguire i corsi online, evitando in tal modo abbandoni e richieste di rimborso delle rette. Fino all’interruzione delle lezioni in aula a causa della quarantena, il totale degli iscritti da gennaio era di 465 studenti, mentre ad oggi se ne contano un totale di 587. Si prevede che dato il perdurare delle critiche condizioni sanitarie causate dalla pandemia, qui in piena fase espansiva, i corsi seguiranno con le stesse modalita’ a distanza anche per i prossimi mesi .