Elezioni italiane del 4 marzo 2018: non fare errori!

Manca poco più di un mese alle elezioni politiche italiane. Vi sono ancora dubbi per chi votare? L’esperienza passata fa pensare:

1- Cosa è stato fatto per gli italiani all’estero in tutti gli anni da quando c’è stato il voto?

2- Gli eletti hanno mantenuto le promesse fatte nelle campagne elettorali?

3- I partiti e i candidati che si presentano ora, hanno un programma serio e capace di essere mantenuto?

Non bisogna farsi ingannare e soprattutto non bisogna fare errori.

Le elezioni sono la nostra forma e la nostra responsabilità per la scelta dei rappresentanti nel Parlamento italiano che potranno veramente ottenere un qualche beneficio tra i tanti che ci servono.

La scelta da fare tra tutti (non molti) i partiti è quella di valutare quale competenza e quale serietà offrono i vari candidati.

Non bisogna fare errori, e per questo non vi è molta scelta: l’USEI di Eugenio Sangregorio è la migliore possibilità per non sbagliare.