A Miami il primo club di amici dello Sportivo Italiano 

Grande emozione e soddisfazione, domenica 27 giugno, nello stadio “Republica de Italia” del Club Sportivo Italiano, per l’istituzione del primo club di amici, con sede a Miami, dell’associazione sportiva. Un grande successo della nuova commissione direttiva e di Marcelo Bomrad, presidente della sottocommissione di RR. dello Sportivo Italiano, membro del Consiglio Direttivo della Camera di Commercio Italiana in Argentina e coordinatore nazionale in Argentina della Lega Salvini premier. Un’unione quella tra Bomrad e lo Sportivo basata su forti motivazioni di lavoro in comune, tanta voglia di fare e la ricerca di successo, come risultato di un’attività quotidiana e costante, garanzia di sempre maggiori trionfi. 

Il Consiglio direttivo di “El Tano”, uno dei soprannomi affettuosi dello Sportivo Italiano, è formato da giovani dinamici e pieni di buona volontà, Antonio Amerise presidente, Christián Iorio, vice presidente primo; Fernando Iantorno, vice presidente secondo; Fabio Chiarbonello, segretario; Andres Rinaldi vice segretario e altri, tutti uniti dall’età, ideali, scopi. Insieme, loro e Bomrad costituiscono un volano che si è proposto di mantenere vivi la cultura italiana e l’orgoglio dell’italianità in Argentina e all’estero, e hanno individuato nel calcio il vettore giusto. Da Miami, li appoggia con altrettanta convinzione e intraprendenza Matías Alvarez Demaldé, appassionato di calcio, che ha avuto l’idea di istituire il primo Gruppo di amici all’estero dello Sportivo Italiano, l’ha realizzata e ha raccolto, tra gli italiani argentini della città nordamericana, la bella somma di 330mila dollari da donare al Club.  

La cerimonia di presentazione del Gruppo di amici a Miami dello sportivo italiano è stata un ampio successo istituzionale ed ha contato anche sulla partecipazione di Michele D’Angelo, presidente del Centro Culturale Italiano, antico amico del Club. Tra i presenti, Gianpaolo Scarton, direttore di BioArs, socio della Camera di Commercio Italiana in Argentina, e riferimento in Argentina del test Covid. L’incontro ha segnato un punto d’inflessione positivo nella storia dell’associazione e ha espresso l’appagamento per gli obiettivi ottenuti. Il presidente Amerise ha dato il benvenuto ai presenti, ha ringraziato il giovane collaboratore per il suo straordinario apporto e ha comunicato che la somma raccolta sarà impiegata per comprare test covid per i bambini e ragazzini che frequentano il club con fini amatoriali. Bomrad ha espresso soddisfazione e ringraziato coloro che collaborano con idee, amore e lavoro, e Matías ha aggiunto un’altra perla alla riunione affermando che la sede di Miami avrà il nome di Enrique Massei, presente in sala, famoso attaccante della squadra di calcio e suo allenatore da anni. Indimenticabile l’emozione di Massei.  

Edda Cinarelli

Nella foto: Bomrad, Alvarez, Amerise e Massei